CANAVESE ROSATO - Mangiare in canavese 6.0

Mangiare in Canavese
Mangiare in Canavese
Vai ai contenuti
Mangiare in Canavese
Canavese Rosato
Canavese Rosato

Vitigni:
Barbera 30%, Freisa 20%, Bonarda20%, Altri vitigni autorizzati dal disciplinare 30% .

Caratteristiche:
Nasce da uve nere vinificate in bianco, o meglio in rosa, ovvero separando il mosto dalle bucce per ottenere il caratteristico colore rosa.
Vino profumato, sapido e con una buona acidità, molto delicato nel bicchiere.
Vino prodotto con uve rosse, le stesse utilizzate per il Canavese Rosso.
Le qualità  di questo stupendo rosatello sono nel parziale contatto del mosto con le vinacce, che gli trasferiscono colore e buona parte delle qualità organolettiche.
Se il tempo di contatto è troppo breve, il vino è scialbo, incompleto, di colore non ben definito.
Se si eccede, anche per poco, il vino diventa un mezzo rosso impersonale, troppo vinoso, senza particolari caratteristiche.
Si capisce quindi che l'uomo debba cogliere l'attimo fuggente per separare il mosto dalle bucce: di anno in anno questo varia in funzione all'andamento stagionale e quindi del grado di maturazione e sanità  delle uve stesse.
In pochi altri processi produttivi è tanto fondamentale la sensibilità  dell'uomo che deve applicare la tecnologia come arte: solo un'antica tradizione ha consentito di svilupparla nel tempo, senza di essa gli apporti tecnici seguenti, seppur raffinati e moderni, non raggiungerebbe lo scopo.
Le moderne tecniche di vinificazione, ed in particolare un accurato uso del controllo delle temperature nel corso della fermentazione, consentono di esaltare i profumi intensi di piccoli frutti di bosco e di fiori.
Abbinamenti Gastronomici:
Ottimo come aperitivo, si abbina perfettamente ad antipasti, spuntini veloci, pranzi e cene a base di piatti leggeri. Si esalta se accompagna carni bianche, formaggi freschi, trote alle mandorle e pesce di ogni genere.

Temperatura di Servizio:
Servire a 10°-12°C.
 



Torna ai contenuti